...

  Cerca nel sito
...
Google
...
...
Home>>
...


La Pro-Loco Pentone
.: Attività e Storia
.: Archivio documenti
.: Lo Statuto
.: Il Consiglio
.: In Agenda...
.: Curiosità
.: Eventi
.: Il sito
.: Contatti
.: Iscriviti on-line!



 


Il Paese
.: Storia di Pentone
.: La chiesa
.: Il Santuario di Termine
.: Archivio fotografico
.: Fra cultura e tradizione
.: Prodotti tipici


 


I pentonesi nel mondo
.: Storia dell'emigrazione
.: Tradizionale festa
      dell'emigrante

.: Pentone nel mondo


 

Lo scrigno
.: L'Archivio dei ricordi
.: Museo della Civiltà Contadina
.: Vocabolario del dialetto
      Pentonese

.: Le feste del Paese
.: Pinacoteca Elettronica
      di arte Contemporanea

.: Autori pentonesi
.: Pentone Città della musica


 

Info
.: Guida al territorio
.: Info Pro-Loco
.: Come raggiungerci
.: News
.: Associazioni Pentone
.: Newsletter
.: La pagina utile
.: Link










 



 

 

.::.

 

 

...

Mons. Pullano Giuseppe

Biografia

Mons. Giuseppe Pullano nacque a Pentone l’11 luglio 1907 da Sante ed Ester Marino. Iniziò gli studi nel Seminario Arcivescovile, li completò in quello regionale S. Pio X di Catanzaro. A ventitré anni, il 3 agosto 1930, fu ordinato sacerdote da Mons. Fiorentini il quale lo destinò rettore al seminario di Squillace; qui, per circa un settennio, lavorò con viva ansia pastorale e fresche energie elevando il tono della pietà e degli studi e ridando a quell’antica istituzione, sorta dai decreti del Concilio di Trento, ricchezza di vocazioni e nuovo splendore. Dal seminario passò, nel 1937, alla parrocchia di Gimigliano dove ampliò e perfezionò la preziosa eredità di opere e di zelo portate avanti da Mons. Nicola Canino.

L’attività di Mons. Pullano a Gimigliano ed a porto, universalmente apprezzata per il bene che sapeva irradiare e suscitare nelle coscienze, non poteva restare a lungo sconosciuta:          il 22 aprile 1953 giungergli la nomina di Vescovo titolare di Uzali e coadiutore, con diritto di successione, di quello di patti; l’ordinazione episcopale la riceverà in Catanzaro, nella Basilica dell’Immacolata dalle mani del Cardinale Adeodato Piazza il 29 giugno successivo.

L’ ingresso in diocesi avvenne due mesi più tardi, il 29 agosto; il 2 marzo 1955 fu nominato amministratore apostolico e il 2 agosto 1957 vescovo di Patti; la solenne presa di possesso della Diocesi avvenne il 22 settembre.

L’attività episcopale di Mons. Pullano, nei venticinque anni in cui resse la sede vescovile di Patti, trasse ispirazione e forza della devozione alla Madonna, sotto le cui ali, com’è scritto nel suo stemma, aveva posto il suo episcopato come già il suo sacerdozio. << La devozione alla Vergine aveva trovato la sua culla naturale nell’ambiente familiare ove il piccolo Peppino educato dalla mamma Esterina alla scuola delle celesti cose e veniva esercitato a rivolgere le sue prime preghiere alla Regina del Cielo e della terra. Cominciava a mettere le radici in seno alla parrocchia di Pentone ove è tanto sentita la devozione verso la Madonna di Termine e delle Grazie. Il periodo di formazione al sacerdozio vissuto prima nel seminario arcivescovile di Catanzaro e poi nel pontificio seminario regionale San Pio X, servì a radicare nel suo animo detta devozione e a preparare il grande innamorato e apostolo della Madonna. Quando il 30 novembre 1977, in Sant’Elia di Catanzaro, la morte lo colse improvvisamente aprendogli i sentieri del cielo, poteva ben dire di aver attuato in pieno le parole di San Paolo che aveva scelto come guida e programma presentandosi ai fedeli della diocesi: << Ben volentieri darò tutto, anzi darò me stesso per le vostre anime. Non si era risparmiato, consapevole non soltanto a parole che la vita di un cristiano, ma soprattutto quella di un sacerdote e di un Vescovo, acquista valore davanti a Dio e agli uomini solo se è intesa come un servizio ed è vissuta nella carità e nell’amore degli altri.
 

...

<< Pagina precedente

 
...

.: powered by Marino Maria Antonietta :.

...