...

  Cerca nel sito
...
Google
...
...
Home>>
...


La Pro-Loco Pentone
.: Attività e Storia
.: Archivio documenti
.: Lo Statuto
.: Il Consiglio
.: In Agenda...
.: Curiosità
.: Eventi
.: Il sito
.: Contatti
.: Iscriviti on-line!



 


Il Paese
.: Storia di Pentone
.: La chiesa
.: Il Santuario di Termine
.: Archivio fotografico
.: Fra cultura e tradizione
.: Prodotti tipici


 


I pentonesi nel mondo
.: Storia dell'emigrazione
.: Tradizionale festa
      dell'emigrante

.: Pentone nel mondo


 

Lo scrigno
.: L'Archivio dei ricordi
.: Museo della Civiltà Contadina
.: Vocabolario del dialetto
      Pentonese

.: Le feste del Paese
.: Pinacoteca Elettronica
      di arte Contemporanea

.: Autori pentonesi
.: Pentone Città della musica


 

Info
.: Guida al territorio
.: Info Pro-Loco
.: Come raggiungerci
.: News
.: Associazioni Pentone
.: Newsletter
.: La pagina utile
.: Link






 



 

 

.::.

 

 

...

padre DeLaurenzi Camillo
(missionario "della Compagnia di Gesù")

Biografia


Nato a Pentone nel 1837, la vocazione al sacerdozio e alla vita religiosa può ben dirsi che il nostro padre Camillo la respirasse nell’aria: trovava infatti nella sua famiglia esempi di carità, altruismo, abnegazione, amore cristiano nel quattro fratelli sacerdoti che prima di lui erano stati attratti dall’ideale evangelico.

La vocazione fu agli inizi contrastata da una grave malattia della quale, entrato in noviziato, sembrò riprendersi e così, una alternativa di miglioramenti e ricadute, fino a tanto che il papa Pio IX si interessò al caso: dispose che tre vescovi calabresi, con la consulenza di medici di provata fiducia e capacità, lo esaminassero dando un parere definitivo sulle condizioni di salute del DeLaurenzi e giudicassero sulla sua idoneità ad entrare nell’Ordine; il parere fu favorevole con la conseguente autorizzazione ad entrare nel noviziato della compagnia di Gesù, a Castelgandolfo; era l’anno 1870.

Desideroso di consacrare se stesso alla salvezza delle anime, avrebbe voluto recarsi subito, una volta compiuto il noviziato, in terra di missione, nelle solitudini del Colorado o del Nuovo Messico. I superiori lo vollero invece prima professore di filosofia nel collegio di Holy Cross Worcester del Massachusetts; svolse questo compito per due anni. Nel 1876 giunse finalmente ad Albuquerque nel Nuovo Messico, campo del suo zelo apostolico per ben quarantaquattro anni.

Fu apprezzato amministratore dei beni dell’ordine in quella missione ma quello che più gli compete fu il titolo di fratello e padre dei poveri ai quali consacro se stesso in un  continuo e costante slancio di carità e di amore.

“ Un gran benefattore morale, un saggio consigliere, un consolatore e un fedele amico di migliaia di persone, specialmente dei poveri”: così i giornali, annunciando nella morte avvenuta il 18 novembre del 1920, ricordavano il DeLaurenzi che aveva vissuto in silenzio ed umiltà la sua vita sacerdotale, nulla chiedendo per se ma tutto dando ai diseredati e agli infelici, ai fratelli disprezzati dal mondo ma grandi al cospetto di Dio.

 

..
...

<< Pagina precedente

 
...

.: powered by Marino Maria Antonietta :.

...